Il decalogo del cuoco secondo Gualtiero Marchesi

Il decalogo del cuoco secondo Gualtiero Marchesi

Gualtiero Marchesi, il padre della cultura gastronomica italiana – scomparso, ieri, a 87 anni – aveva un suo particolare “decalogo del cuoco“.  1) Cuoco è un mestiere o meglio ancora è un servizio, un ministerium. 2) La divisa, candida, individua le caratteristiche essenziali della sua funzione: l’onestà, la pulizia, il rispetto. 3) La legge del cuoco è la ricetta di cui è esecutore, ricordando che ogni buona esecuzione presuppone una quota d’interpretazione, attentamente dosata, non eccessiva, ma neanche assente, introdotta con rispettosa discrezione. A un livello più alto sta il compositore. 4) Ai diversi gradi di esperienza e conoscenza corrisponderanno […]

Leggi tutto »
Addio a Gualtiero Marchesi

Addio a Gualtiero Marchesi

Non solo un grande cuoco ma un uomo di cultura: Gualtiero Marchesi se n’è andato. Considerato il fondatore della moderna cucina italiana, lo chef che negli anni Settanta e Ottanta ha inventato l’alta ristorazione in un Paese abituato quasi solo alle osterie, è morto questo pomeriggio.   Il padre della cultura gastronomica italiana aveva lasciato, nell’ottobre scorso, il rettorato di Alma, la scuola di formazione gastronomica più importante d’Italia – che aveva inaugurato nel 2004 – e dove si insegna il mestiere del cuoco e del pasticcere. Marchesi lo aveva fatto per dedicarsi al progetto della Casa di riposo per cuochi, altro sogno a […]

Leggi tutto »
Martino Ruggieri, cuoco: “la mia Italia alle finali del Bocuse d’Or”

Martino Ruggieri, cuoco: “la mia Italia alle finali del Bocuse d’Or”

“Oggi ho un’ambizione, dar vita intorno alla vittoria del Bocuse d’Or Italia, a un movimento nuovo della cucina italiana. Torniamo a parlare di cucina, di cuochi, di grande tecnica italiana, di straordinarie materia prime. Noi siamo tutto questo”. Martino Ruggieri, che all’inizio di ottobre ad Alba, in Piemonte, ha vinto le selezioni italiane del Bocuse d’Or, qualificandosi a rappresentare l’Italia alle selezioni europe di giugno 2018 a Torino, pensa già al futuro e alla gara per la quale dovrà prepararsi nei prossimi mesi.   “Un movimento nuovo della cucina italiana” Ne ha parlato con Yannick Allèno suo più grande supporter in questa competizione e da subito, non appena rientrerà […]

Leggi tutto »
Con Giusy Versace, una vendemmia speciale nelle terre del Prosecco

Con Giusy Versace, una vendemmia speciale nelle terre del Prosecco

Aperta per vendemmia. La cantina Le Manzane di San Pietro di Feletto (TV) invita enoappassionati, famiglie ed amici a partecipare alla grande festa di raccolta dell’uva che si svolgerà domenica 3 settembre, dalle 9.00 alle 16.00. Quest’anno sarà l’atleta paralimpica e conduttrice televisiva italiana, Giusy Versace, presidente della onlus Disabili No Limits, a dare il via ufficialmente alla 6ª edizione della vendemmia solidale staccando i primi grappoli dal vigneto adiacente la cantina.    Con Giusy Versace, per coniugare vendemmia e responsabilità sociale Un’occasione per vivere in festa questo antico e affascinante rito contadino immersi nello splendido scenario delle colline del […]

Leggi tutto »
Vinitaly, 50 annate di rosso rubino per Campofiorin di Masi

Vinitaly, 50 annate di rosso rubino per Campofiorin di Masi

Serata glamour ieri sera a Tenuta Canova a Lazise, tempio della “Masi Wine Experience”, che si è accesa di rosso per celebrare le 50 annate del Campofiorin, l’iconica etichetta simbolo dell’Italian Wine Style in tutto il mondo.   Rosso come la passione, lo spirito energico e il carattere vitale che lo contraddistinguono, ma anche come le intramontabili griffe italiane che dalla moda alle auto richiamano l’inconfondibile creatività dell’imprenditoria del nostro Paese, il Campofiorin diventa così interprete dell’eccellenza di un saper fare antico ma senza tempo.    Sulle note glam del quartetto degli Smoma, protagonisti assoluti della serata sono stati, oltre al Campofiorin, anche i vini della Campofiorin Family, interpretazioni originali […]

Leggi tutto »
I vini Costantino: quella linea rossa tra le lave

I vini Costantino: quella linea rossa tra le lave

Vittorio Ferla   Dal podere dei Costantino si vede il mare. E’ la prima cosa che viene in mente quando si arriva in cantina dalla strada che viene da Catania. E l’ultima cosa che resta in mente dopo la visita in azienda. In mezzo, ovviamente, c’è tanto altro. Siamo a Viagrande, sul versante Est dell’Etna. Qui le vigne sono illuminate fin fa mattino dal sole che sorge a oriente, dalle acque dello Ionio. La brezza del mare rinfresca le viti di giorno e allontana l’umidità di notte. Una posizione straordinaria che evita le gelate invernali. La famiglia Costantino, come tante […]

Leggi tutto »
Metti una serata a Labico con Antonello Colonna

Metti una serata a Labico con Antonello Colonna

di Ilaria Donatio Incontrare Antonello Colonna – chef stellato, romano, di fama internazionale – nel suo Resort&Spa di Labico, a un tiro di schioppo dalla Capitale, è stato esattamente come l’avevo immaginato: un breve scambio di battute per prendere contatto e concordare l’intervista – “questo è il mio cellulare, ma non so se ti rispondo” – e poi osservarlo per il resto della serata, nel suo luogo per eccellenza, dove lui è nato e dove poi ha trasformato l’attività di famiglia nel proprio progetto. Ecco, questo è l’unico modo per capire meglio un uomo a cui di certo non mancano le parole e […]

Leggi tutto »
Contro gli sprechi, Rio come Milano: RefettoRio con Bottura

Contro gli sprechi, Rio come Milano: RefettoRio con Bottura

“Il cibo è mio, il cibo è tuo, il cibo è di tutti”. L’espressione – contenuta nel bellissimo spot di presentazione di Expo 2015, “Food Life”, con la voce di Antonio Albanese – non indica solo la direzione di una delle battaglie principali della nostra epoca – la lotta agli sprechi – ma lancia anche una scommessa: quella di recuperare il cibo che altrimenti finirebbe al macero.   Lotta agli sprechi e recupero “stellato” Si calcola infatti che fanno questa fine, ogni anno, 1,3 ml di tonnellate di cibo commestibile. E per dire basta allo spreco alimentare e trasformare “le eccedenze in eccellenze”, come […]

Leggi tutto »
È Massimo Bottura il numero uno al mondo

È Massimo Bottura il numero uno al mondo

Massimo Bottura, 53 anni, entusiasma il mondo per il suo stile italiano inconfondibile. Lo sottolinea il The World’s 50 Best Restaurant, la classifica delle migliori idee di ristorazione su scala globale promossa dalla rivista inglese Restaurant, dove un panel di 1.000 esperti gastronomici in tutto il mondo ha decretato ieri stanotte l’Osteria Francescana di Modena il miglior ristorante al mondo. Lo chef modenese tristellato ha finalmente conquistato la corona mondiale, dopo due anni al terzo posto nella classifica in quello che è considerato il premio Oscar degli chef. Attorno a lui, al Cipriani Wall Street di New York, un tripudio di eccellenze italiane, dal brindisi col Trentodoc Ferrari al Grana Padano […]

Leggi tutto »
Quando l’impresa è sociale: il caso di Cibo agricolo libero

Quando l’impresa è sociale: il caso di Cibo agricolo libero

Stagionati al fresco: i formaggi “liberi” di Rebibbia – l’evento che GnamGlam ha organizzato lo scorso 28 maggio – vi ha fatto conoscere la storia del caseificio, nato all’interno del carcere femminile romano di Rebibbia: Cibo agricolo libero. Una realtà che dà lavoro, per ora, a quattro detenute della Casa Circondariale – le candidate “casare” a cui è stato somministrato un corso di formazione, inizialmente, erano 15, alla fine, ne sono state selezionate 4 – le quali producono 20 chili al giorno di 4 tipi diversi di formaggi e una ricotta, con 200 litri di latte crudo biologico provenienti da una cooperativa di Poggio Mirteto in Sabina. Di proposito ai formaggi non […]

Leggi tutto »