Cheese 2019: debuttano Camembert e Bryndza a latte crudo

Cheese 2019: debuttano Camembert e Bryndza a latte crudo

A Cheese, dal 20 al 23 settembre, saranno presenti oltre 50 Presìdi Slow Food da 10 Paesi diversi, tutti nella manifestazione di Città di Bra e Slow Food. Dalla Francia, Camembert a latte crudo Tra le bancarelle della Via dei Presìdi immancabili sono il Boeren Leyden tradizionale dall’Olanda e l’ormai famosissimo Cheddar artigianale del Somerset dal Regno Unito, il Puzzone di Moena e il Caciocavallo podolico del Gargano. Dal palcoscenico internazionale debuttano a questa dodicesima edizione di Cheese due nuovi Presìdi Slow Food: il camembert dalla Francia e il Bryndza 1787 dalla Slovacchia, entrambi a latte crudo. Conosciamoli meglio attraverso il lavoro dei […]

Leggi tutto »
Un nuovo Rosé per i 40 anni di cantina Mirabella

Un nuovo Rosé per i 40 anni di cantina Mirabella

Quando nel 1979 Teresio Schiavi e Giacomo Cavalli piantarono sulle colline di Paderno Franciacorta il primo vigneto dell’azienda, il Mirabella, diedero ufficialmente inizio a una realtà familiare che nel 2019 celebra quarant’anni di amore per il vino. Alessandro e Alberto Schiavi, oggi con il padre alla guida dell’Azienda Mirabella, hanno ideato il nuovo DØM Rosé Franciacorta Dosaggio Zero Riserva per festeggiare la doppia ricorrenza dei quarant’anni della Cantina e del settantantesino compleanno di Teresio. La scelta di un nuovo Rosé è radicata nella storia di Mirabella, tra le prime in Franciacorta a vinificarlo nel 1982 con un taglio inedito composto […]

Leggi tutto »
Le osmize di Trieste, istituzioni del buon cibo

Le osmize di Trieste, istituzioni del buon cibo

di Alessandra Bassi   Il suo nome viene dallo sloveno osem, ovvero “otto”. E otto erano i giorni dell’anno nei quali, secondo l’editto emanato dall’imperatore Giuseppe II d’Asburgo nel 1784, a tutti i contadini del Carso era concesso di vendere i propri prodotti direttamente presso le loro case. Ma non solo. Veniva loro imposto di segnalare tale attività esponendo una frasca nelle vicinanze, pena la confisca della merce. Le osmize, diffuse in tutta la provincia di Trieste e in misura minore sul litorale sloveno, sono una vera e propria istituzione. Certo, ad oggi i giorni di apertura non si limitano […]

Leggi tutto »
Che successo la birra agricola! Ma tuteliamo il made in Italy

Che successo la birra agricola! Ma tuteliamo il made in Italy

Il movimento della birra agricola e artigianale italiana è in grande crescita. Proprio l’estate vede un aumento dei consumi di birra fresca adatta per ogni momento della giornata.   Un Consorzio per la birra agricola italiana E proprio l’estate del 2019 sarà ricordata come l’inizio del cammino del Consorzio a tutela della birra artigianale Made in Italy che garantisce l’origine delle materie prime, dal luppolo all’orzo e la lavorazione artigianale contro la proliferazione di finte birre artigianali e l’omologazione dei grandi marchi mondiali. L’inaugurazione risale al giugno scorso nel corso di un evento a Roma a Palazzo Rospigliosi sotto l’egida […]

Leggi tutto »
Valle dell’Acate, l’eleganza del Cerasuolo di Vittoria

Valle dell’Acate, l’eleganza del Cerasuolo di Vittoria

di Vittorio Ferla   Per raggiungere la cantina Valle dell’Acate, a pochi chilometri dalla cittadina di Acate, bisogna muoversi tra strade di provincia nel ventre della Sicilia più profonda. Si arriva alla fine in una piana di tipo “mesopotamico”, una zona tra i fiumi Ippari e Dirillo che oggi è asciutta ma che un tempo era solcata da abbondanti acque fluviali. L’ingresso è un monumentale viale di palme.   Nella terra del Cerasuolo “Questa terra, che fa parte dell’areale del Cerasuolo di Vittoria, affonda la sua storia su solide radici vitivinicole. Lo testimoniano il ritrovamento di anfore di vini portate […]

Leggi tutto »
Tra Nero d’Avola e Moscato: Riofavara, un gioiello del Val di Noto

Tra Nero d’Avola e Moscato: Riofavara, un gioiello del Val di Noto

di Vittorio Ferla   “A metà degli anni ’90 assaggio un Eloro Pachino. Era spettacolare. Ho capito che in questa zona si poteva fare dell’ottimo vino. Noi dovevamo decidere che cosa fare: estirpare o iniziare l’avventura della vinificazione? Allora non avevamo ancora la cantina, ma cominciammo a imbottigliare. Avevamo il magazzino come punto di appoggio e poco a poco siamo diventati autonomi. Nel frattempo, ci siamo concentrati sul mercato estero”. Massimo Padova, uomo di grande umanità e cultura, dal sorriso ironico tipico di molti siciliani, ci racconta così l’esordio della sua azienda, la cantina Riofavara, dal nome del fiume che […]

Leggi tutto »
Concorso Vino è Musica: ecco la lista dei vini premiati

Concorso Vino è Musica: ecco la lista dei vini premiati

Nei giorni scorsi si è svolto a Grottaglie il Concorso Vino è Musica giunto alla VII edizione. Oltre 200 etichette degustate da una giuria di esperti – tra i quali il nostro Vittorio Ferla – per fare il punto sulla produzione vitivinicola del Sud, in particolare quella pugliese. Qui la lista (grezza) dei vini premiati nell’ambito delle 10 batterie valutate. In evidenza le Gran Medaglie d’Oro (9 in tutto). Nei prossimi giorni vi proporremo alcuni focus sui singoli vitigni: non perdeteli!   GRAN MEDAGLIE D’ORO ROSATI – Petali 2018 Cantina Pruvas  VITIGNI ROSSI MINORI – Antieri 2017 Schola Sarmenti (Susumaniello) NERO DI […]

Leggi tutto »
I Masanielli e Pepe in grani sono le migliori pizzerie del mondo

I Masanielli e Pepe in grani sono le migliori pizzerie del mondo

Inedito ex aequo al vertice di 50 Top Pizza, la prima e più importante guida on-line di settore giunta alla sua terza edizione. Le migliori pizzerie d’Italia e del mondo del 2019 sono due: I Masanielli di Francesco Martucci (Caserta) e Pepe in Grani di Franco Pepe (Caiazzo, CE). Una prima volta da numero uno per Martucci, la terza, consecutiva, per Pepe. In terza piazza 50 Kalò di Ciro Salvo (Napoli). Il pizzaiolo partenopeo fa inoltre incetta di riconoscimenti internazionali grazie alla sua sede londinese: 50 Kalò di Ciro Salvo Pizzeria London, dopo il primo posto in 50 Top Europe, […]

Leggi tutto »
Il metodo Asolo Montello per la viticoltura sostenibile

Il metodo Asolo Montello per la viticoltura sostenibile

Il Metodo Asolo Montello è realtà. Dopo alcuni mesi di lavoro, il Consorzio Vini Asolo Montello ha infatti adottato il documento programmatico con lo scopo di favorire una viticoltura integrata a bassa chimicizzazione attraverso tecniche viticole sostenibili e responsabili. Obiettivo del Metodo, fortemente voluto dal consiglio d’amministrazione del Consorzio, è la salvaguardia del territorio e del paesaggio, oltre che della salute dei cittadini. “Attraverso questo strumento – spiega Ugo Zamperoni, Presidente del Consorzio Asolo Montello e tra gli estensori del documento – intendiamo promuovere quelle pratiche che permettono una corretta coltivazione della vite, diminuendo così l’utilizzo di agenti chimici. Dopo il […]

Leggi tutto »
Il Consorzio Frascati ha un nuovo presidente

Il Consorzio Frascati ha un nuovo presidente

Felice Gasperini è il nuovo Presidente del Consorzio Tutela Denominazioni Vini Frascati eletto dal Consiglio di Amministrazione insediatosi lo scorso 30 giugno dopo le elezioni dell’assemblea che riunisce produttori e viticoltori legati alla denominazione. Alla vicepresidenza sono stati eletti Danilo Notarnicola (riconfermato) e Emanuele Ranchella L’assemblea ha riconfermato la maggior parte dei Consiglieri del CdA che si erano già impegnati per dare nuovo impulso alla comunicazione della identità del Frascati durante tutto il triennio passato, suddivisi fra le tre categorie operative sul territorio: – per la Categoria Produttori: Francesco Lilli, Emanuele Ranchella, Oreste Molinari, Andrea Evangelisti, Leone Massimo Zandotti; – per […]

Leggi tutto »