Vinitaly, il Prosecco investe sulla sostenibilità

Vinitaly, il Prosecco investe sulla sostenibilità

Si ispira al protocollo Equalitas la nuova sfida a tema ambientale messa in campo dal Consorzio di Tutela del Prosecco DOC. Si chiama infatti PRO.S.E.C.CO. DOC (PROgramma della Sostenibilità E del Controllo della COmpetitività della filiera vitivinicola ProseccoDOC – Mis. 16 PSR Regione Veneto) ed è il prototipo di sistema di gestione sostenibile della Denominazione che, come per la certificazione creata dalla società Equalitas (controllata da Federdoc e partecipata da CSQA-Valoritalia, 3A vino e Gambero Rosso), si muove sui pilastri ambientale, etico-sociale ed economico. Il tutto con l’obiettivo di arrivare in futuro ad avere una sostenibilità certificata a livello territoriale.   Prosecco: una sostenibilità certificata a livello territoriale A presentare a Vinitaly il […]

Leggi tutto »
Vini e vitigni in italiano e cinese: il dizionario al Vinitaly

Vini e vitigni in italiano e cinese: il dizionario al Vinitaly

Presentato al Vinitaly il primo Dizionario dei Vini e Vitigni d’Italia in duplice lingua, italiano e cinese. La pubblicazione nasce da una collaborazione tra Gambero Rosso e l’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano, che è stato il perno del gruppo di lavoro costituito dai Dipartimenti di Scienze della Mediazione Linguistica e di Studi Interculturali, di Scienze per gli Alimenti, la Nutrizione, l’Ambiente e di Scienze Agrarie e Ambientali – Produzione, Territorio, Agroenergia, dal Contemporary Asia Research Centre del nostro Ateneo, e dall’Università Normale del Liaoning.   Oltre 1.200 voci Il Dizionario, in versione cartacea e presto anche in versione […]

Leggi tutto »
Verdicchio Castelli di Jesi: 50 anni di successi per la Doc

Verdicchio Castelli di Jesi: 50 anni di successi per la Doc

Si festeggiano quest’anno i 50 anni della doc del Verdicchio dei Castelli di Jesi, uno dei bianchi più conosciuti e popolari. In “Bianco come il vino”, organizzato nell’ambito di Collisioni Jesi da Istituto Marchigiano dei vini e da Collisioni Festival – esperti e buyer internazionali si sono confrontati sulle tendenze del mercato mondiale, dove cresce l’export dei vini bianchi fermi italiani, di cui il nostro Paese è il primo al mondo. A trainare la domanda è la crescita dei consumi tra donne e giovani, che prediligono vini leggeri e dal gusto fruttato, ma anche l’avanzata degli autoctoni tra cui il […]

Leggi tutto »
Mangiare a Roma. La ristorazione cresce nella Capitale

Mangiare a Roma. La ristorazione cresce nella Capitale

E’ una città in fermento quella illustrata dalla guida ai sapori e ai piaceri “Roma e Lazio 2019″. ”Sono 418 le nuove aperture – sottolinea il curatore Giuseppe Cerasa – che vanno ad arricchire 1194 ristoranti, 285 botteghe del gusto, 99 street food, 114 dimore di charme, 109 pizzerie e 64 produttori di olio. Tra le nuove sezioni quelle dedicate a Terme Relax e ai percorsi ciclabili. Gigi Proietti è il testimonial di una città passata dai fagottari, che cenavano fuori in trattoria portando però con sé cibo e companatico, alla cucina sempre più cercata a livello internazionale”. La guida […]

Leggi tutto »
Pasta cacio e pepe: la più amata a New York

Pasta cacio e pepe: la più amata a New York

A New York il piatto più venduto nei ristoranti italiani è la pasta cacio e pepe. A dirlo, in occasione della presentazione della guida de La Repubblica ‘Roma e Lazio 2019′ al Campidoglio, è Francesco Panella, “imprenditore del ristorante più americano a Roma, L’Antica Pesa, e del ristorante più romano nella Grande Mela’”, come dice il curatore della guida Giuseppe Cerasa. ”A New York – racconta il giovane imprenditore – i classici ristoranti italiani si stanno specializzando in cucina regionale. Ciononostante tutti i ristoranti italiani hanno in carta ‘cacio e pepe’, una specialità della cucina romana molto apprezzata dagli americani […]

Leggi tutto »
Il robot impollinatore che supplisce al declino api

Il robot impollinatore che supplisce al declino api

Un’impollinazione precisa fatta da un robot può non solo supplire al declino degli impollinatori naturali come le api, ma può anche superarli in efficienza. Ora questo è possibile grazie al lavoro di alcuni ricercatori della West Virginia University (Wvu), che hanno sviluppato un robot autonomo ispirato dalle api stesse, che può impollinare rovi all’interno di una serra. BrambleBee, questo il nome della macchina, è stato presentato in uno studio sul sito arXiv. Parzialmente ispirato dall’ambiente e dal comportamento delle api, BrambleBee impiega tecniche d’avanguardia di mappatura, percezione visiva, pianificazione del percorso e controllo del movimento. Il declino delle api “Uno […]

Leggi tutto »
A Montefalco, oche in vigna nel nome della scienza

A Montefalco, oche in vigna nel nome della scienza

Oche libere di scorrazzare tra i filari per tagliare i trattamenti chimici in vigna e i costi del gasolio. E’ la scelta agronomica dell’azienda vitivinicola Di Filippo che a Montefalco aiuta a contenere i costi d’impresa e permette di offrire al consumo calici di vino sostenibile. ”Sono circa 400 le oche – raccontano Roberto Di Filippo e la sorella Emma, viticoltori con metodo dell’agricoltura Biologica e della filosofia Biodinamica – che ‘pascolano’ dalle sei del mattino e tornano da sole alle sette di sera, svolgendo involontariamente svolto un lavoro molto importante: si nutrono dell’erba infestante, eliminando la necessità di tagliarla […]

Leggi tutto »
L’Italia prima al mondo nella produzione di vino

L’Italia prima al mondo nella produzione di vino

Era dal 1999 che la produzione italiana di vino non superava i 55 milioni di ettolitri. È successo infatti con la vendemmia 2017 – con 55,8 milioni di ettolitri e una crescita del 21% rispetto all’anno prima – che ha consacrato l’Italia come leader mondiale, permettendole di superare la Francia che invece si ferma a 46 milioni. E se la Spagna non va oltre i 42 milioni – pure in crescita del 20% – il nostro Paese ha anche stracciato tutti gli altri produttori extra europei: come gli Usa che hanno prodotto 23 milioni di ettolitri, secondo l’Oiv.    Cotarella: la tecnologia […]

Leggi tutto »
Perché mangiamo, cosa mangiamo?

Perché mangiamo, cosa mangiamo?

È proprio vero: prima che con la bocca, tutti noi mangiamo con gli occhi. E con i ricordi. Con i suoni (o i rumori) e le atmosfere che ci circondano. In Why you eat What you eat: the science behind our relationship with food la neuropsicologa Usa Rachel Herz ha spiegato “perché ci piace quel ci piace”, provando a chiarire cosa influenza il nostro gusto quando mangiamo. Quel che è certo, è che quando facciamo la spesa, scegliamo con gli occhi: “Noi umani siamo soprattutto essere visivi”, osserva Vincenzo Russo che insegna Psicologia dei consumi e neuromarketing all’Università Iulm di […]

Leggi tutto »
Vino nel mondo: l’Italia tra i campioni dell’export

Vino nel mondo: l’Italia tra i campioni dell’export

Con oltre sei miliardi di vendite all’estero, l’Italia detiene un quinto di tutte le esportazioni mondiali del settore. Siamo inoltre il terzo mercato al mondo per consumi, con oltre 21 milioni di ettolitri all’anno. E anche il fatturato 2017 del settore è cresciuto del 2,7% fino a raggiungere quota 11,3 miliardi di euro. Nel 2018 l’export del vino italiano sta crescendo di un ulteriore 3,4%: gli spumanti sono il segmento trainante (+10%), grazie soprattutto alle buone performance del Prosecco.   Le elaborazioni dell’Ismea Le elaborazioni dell’Ismea su dati Istat per tutto il 2017 confermano la buona salute dell’export vinicolo italiano. […]

Leggi tutto »