Dal Frascati al Cesanese: se il Lazio diventa “glam”

Dal Frascati al Cesanese: se il Lazio diventa “glam”

di Vittorio Ferla   Si sa, il consumo di cibo e vino a Roma, almeno fino a pochi anni fa, non è mai stato tarato su alti standard di qualità. Da una parte, il turismo dei pellegrini:una categoria di visitatori mossa da motivazioni religiose, etiche e spirituali che non vengono certo nella capitale per degustare pietanze sofisticate né vini squisiti, ma si accontentano di pasti frugali. Dall’altra, molti immigrati che arrivano a Roma – soprattutto dal sud – per lavorare nella funzione pubblica, ingrossando le fila delle amministrazioni centrali: persone con gusti precisi e localistici, legati alle regioni di provenienza, […]

Leggi tutto »
I vigneti surreali di Lanzarote: un reportage… “vulcanico”

I vigneti surreali di Lanzarote: un reportage… “vulcanico”

di Carmen De Falco          Lanzarote è il luogo dove terra, fuoco, aria ed acqua si sono fusi e continuano ad amalgamarsi armoniosamente creando un paesaggio unico ed emozionante. L’isola fa innamorare di sé già a prima vista, quando atterrando si intravede dal finestrino dell’aereo, con la sua terra nera lambita dall’oceano, le case bianche e le palme verdi. Scoperta da un italiano nel 1312, il genovese Lanzerotto Malocello, da cui prende il nome, è l’isola più ad est delle otto che compongono l’arcipelago delle Canarie, quella più vicina alla costa africana e la più selvaggia. La […]

Leggi tutto »
Guida Vitae 2020, l’Ais “sale” sulla Nuvola e riscopre… i passiti

Guida Vitae 2020, l’Ais “sale” sulla Nuvola e riscopre… i passiti

di Vittorio Ferla   E così, per la presentazione della Guida Vitae 2020, l’Associazione Italiana Sommelier ha scelto di “scendere” a Roma.   Roma, una scelta strategica Una presentazione in grande stile all’interno di un “tempio” dell’architettura italiana, la Nuvola di Fuksas all’Eur, la più recente grande opera nata per arricchire il patrimonio storico-artistico della Capitale. Un po’ se ne sentiva il bisogno. Chi frequenta il mondo della sommellerie conosce bene le vicissitudini di questi ultimi anni (legate alla scissione tra Ais e Fis) che sicuramente non hanno aiutato la libera espressione di tutte le potenzialità in una piazza cruciale per il […]

Leggi tutto »
Enologica 2019, a Bologna il meglio dell’Emilia Romagna

Enologica 2019, a Bologna il meglio dell’Emilia Romagna

Dal 19 al 21 ottobre prossimi Palazzo Re Enzo ospita l’evento organizzato e gestito da Enoteca regionale. Tre giorni di vino e cibo made in Emilia Romagna   Scalda i motori la nuova edizione di Enologica, il salone del vino e del prodotto tipico dell’Emilia Romagna in programma a Bologna il 19, 20 e 21 ottobre 2019 che consolida la traccia segnata dalla scorsa edizione, caratterizzata da molte novità. Si prevede quest’anno l’ulteriore aggiustamento del periodo di svolgimento, per dar modo ai produttori di organizzarsi con maggiore tranquillità una volta finita la vendemmia, la conferma del duo Luca Gardini e Adua Villa chiamati a potenziare i […]

Leggi tutto »
Le osmize di Trieste, istituzioni del buon cibo

Le osmize di Trieste, istituzioni del buon cibo

di Alessandra Bassi   Il suo nome viene dallo sloveno osem, ovvero “otto”. E otto erano i giorni dell’anno nei quali, secondo l’editto emanato dall’imperatore Giuseppe II d’Asburgo nel 1784, a tutti i contadini del Carso era concesso di vendere i propri prodotti direttamente presso le loro case. Ma non solo. Veniva loro imposto di segnalare tale attività esponendo una frasca nelle vicinanze, pena la confisca della merce. Le osmize, diffuse in tutta la provincia di Trieste e in misura minore sul litorale sloveno, sono una vera e propria istituzione. Certo, ad oggi i giorni di apertura non si limitano […]

Leggi tutto »
Eleganti, giovanili, freschi: ecco i vini del Barone di Villagrande

Eleganti, giovanili, freschi: ecco i vini del Barone di Villagrande

di Vittorio Ferla   I vini del Barone di Villagrande che abbiamo assaggiato e che presentiamo di seguito ci paiono segnati da grande eleganza e freschezza. Anche quando si fa uso del legno resta la sensazione di vini concepiti da una enologia moderna e rivolto ad un consumatore giovane, competente e gourmet. Nessuna concessione alla solennità del casato, tanto amore per il territorio e uno sguardo rivolto al futuro.   Etna bianco superiore doc 2015 Carricante al 100%. Fa un anno di fermentazione in botte di rovere da 500 litri e due anni in bottiglia. In tutto, tre anni di […]

Leggi tutto »
Tutti i volti del Negroamaro: il successo di ‘Nero del Salento’

Tutti i volti del Negroamaro: il successo di ‘Nero del Salento’

di Vittorio Ferla   Il Salento è la regione del Negroamaro. Il Negroamaro è il vino del Salento. Raramente la vite e il territorio combaciano così integralmente. E quando questo accade, di solito, i risultati sono importanti, in alcuni casi strepitosi.   Qui non c’è spazio per i rossi ‘internazionali’ Ci deve essere un motivo se la Puglia, in generale, e il Salento, in particolare, non hanno ceduto alle mode dei vitigni internazionali alla ricerca del prodotto d’effetto. Con un vitigno come il Negroamaro – e il suo fratello Primitivo – non poteva essere diversamente. Le uve di Negroamaro esprimono […]

Leggi tutto »