Vini Cincinnato: il Bellone ha un futuro da spumante

Vini Cincinnato: il Bellone ha un futuro da spumante

di Vittorio Ferla   La cantina sociale Cincinnato, attiva da più di 70 anni nel territorio di Cori, in provincia di Latina, può contare su 550 ettari di vigne e sul contributo di un centinaio di famiglie che ogni anno conferiscono le loro uve. Rappresenta un punto di riferimento per tutta l’area nonché la dimostrazione che le cantine sociali, se ben condotte, possono esprimere dei prodotti capaci di conciliare dei prezzi accessibili con una qualità elevata.     Uve di territorio Ma il principale merito dell’azienda consiste certamente nella valorizzazione dei vitigni autoctoni laziali: nella fattispecie, il Bellone, a bacca […]

Leggi tutto »
Dal Frascati al Cesanese: se il Lazio diventa “glam”

Dal Frascati al Cesanese: se il Lazio diventa “glam”

di Vittorio Ferla   Si sa, il consumo di cibo e vino a Roma, almeno fino a pochi anni fa, non è mai stato tarato su alti standard di qualità. Da una parte, il turismo dei pellegrini:una categoria di visitatori mossa da motivazioni religiose, etiche e spirituali che non vengono certo nella capitale per degustare pietanze sofisticate né vini squisiti, ma si accontentano di pasti frugali. Dall’altra, molti immigrati che arrivano a Roma – soprattutto dal sud – per lavorare nella funzione pubblica, ingrossando le fila delle amministrazioni centrali: persone con gusti precisi e localistici, legati alle regioni di provenienza, […]

Leggi tutto »
A Giarre, una degustazione con i vini vulcanici etnei e laziali

A Giarre, una degustazione con i vini vulcanici etnei e laziali

Il 7 agosto, il giardino botanico Radicepura di Giarre ospiterà  l’evento di degustazione dal titolo “La cantina di Efesto. La linea rossa tra Etna e Vulcano laziale”. Quattordici le etichette in degustazione, sette della Sicilia etnea e sette provenienti dal Lazio. Floriana Risuglia, Vice Delegata del Lazio dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino, avvocato specializzato in diritto vitivinicolo e docente ONAV, insieme a Camillo Privitera Presidente AIS Sicilia, guideranno gli ospiti alla scoperta di analogie e diversità tra i vini vulcanici etnei e laziali. La suggestione narrativa è affidata a Gelasio Gaetani d’Aragona Lovatelli, storico produttore di Montalcino, scrittore e […]

Leggi tutto »
Olio, secondo Granieri (Unaprol) una stagione di eccelsa qualità

Olio, secondo Granieri (Unaprol) una stagione di eccelsa qualità

“Quest’anno l’olio italiano sarà di eccellentissima qualità ma di certo, con 315mila tonnellate come stima generale, non sarà l’annata più florida che l’italia abbia mai conosciuto”.   Che stagione sarà? Il presidente di Unaprol, David Granieri, intervistato da Askanews fa il punto sulla stagione olearia 2019. La raccolta è già quasi completata in alcune regioni, come la Sicilia, ed è in corso in altre. Anche quest’anno, spiega Granieri, la Sicilia “è protagonista del nostro scenario ulivicolo come la regione che produce l’olio novello italiano. Non ha purtroppo una grandissima stagione in termini quantitativi, ma entra sul mercato con una grandissima […]

Leggi tutto »
Bioweinpreis: premio al Fiano del Castello di Torre in Pietra

Bioweinpreis: premio al Fiano del Castello di Torre in Pietra

Dalla Germania premio Grande Oro – con 97 punti – al Fiano in purezza Bio Macchia Sacra Igt Lazio della cantina Castello di Torre in Pietra, al più prestigioso concorso internazionale dei vini biologici, l’Internationaler Bioweinpreis. Il bianco autoctono dei cugini Filippo Antonelli e Lorenzo Majoni, prodotto sulle colline lungo la via Aurelia, a 25 km da Roma, ha ottenuto il prestigioso riconoscimento per una delle etichette di punta della storica cantina: il terzo punteggio in assoluto tra i vini bianchi e primo tra gli italiani a pari merito con altre quattro etichette dello Stivale. Il Macchia Sacra è un […]

Leggi tutto »
Gotto d’Oro, che gusto nelle “vigne del Signore”

Gotto d’Oro, che gusto nelle “vigne del Signore”

Un classico evento Gnam ma anche Glam quello organizzato dalla storica cooperativa Gotto d’Oro per la presentazione della linea Vinea Domini, dedicata alla ristorazione di qualità, all’ultimo Vinitaly. Una merenda molto gustosa realizzata in collaborazione con il ristorante Pipero di Roma, approdato a Verona con tutto il suo staff. La linea Vinea Domini è un vero e proprio progetto innovativo dedicato all’alta ristorazione, ideato dalla cantina dei Castelli Romani per raggiungere una fetta di pubblico finora poco coltivata. Con oltre 70 anni di attività, tanti premi in giro per il mondo grazie a una produzione per le famiglie, la realtà […]

Leggi tutto »
Vinitaly, a Latina l’arte incontra il vino

Vinitaly, a Latina l’arte incontra il vino

Arte e vino. Un binomio vincente su cui ha deciso di puntare il Comune di Latina, che ha messo insieme le aziende produttrici del territorio e le istituzioni culturali nel progetto ‘Bianco rosso e Pontino’.   Musei civici e vino La prima edizione, già partita, si è presa il suo spazio in un palcoscenico d’eccezione, quello del Padiglione Lazio del Vinitaly dove l’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Latina, Silvio Di Francia, ha presentato l’iniziativa. “Abbiamo messo insieme i Musei civici con 19 grandi aziende di vini del territorio, non soltanto di Latina, ma anche di Aprilia, […]

Leggi tutto »
Mangiare a Roma. La ristorazione cresce nella Capitale

Mangiare a Roma. La ristorazione cresce nella Capitale

E’ una città in fermento quella illustrata dalla guida ai sapori e ai piaceri “Roma e Lazio 2019″. ”Sono 418 le nuove aperture – sottolinea il curatore Giuseppe Cerasa – che vanno ad arricchire 1194 ristoranti, 285 botteghe del gusto, 99 street food, 114 dimore di charme, 109 pizzerie e 64 produttori di olio. Tra le nuove sezioni quelle dedicate a Terme Relax e ai percorsi ciclabili. Gigi Proietti è il testimonial di una città passata dai fagottari, che cenavano fuori in trattoria portando però con sé cibo e companatico, alla cucina sempre più cercata a livello internazionale”. La guida […]

Leggi tutto »
Caciofiore e marzolina: i formaggi degli antichi romani

Caciofiore e marzolina: i formaggi degli antichi romani

Una sorta di prima classificazione dei formaggi arriva da Marco Terenzio Varrone nella sua opera De re rustica dove illustra i principali tipi di formaggi consumati nel II secolo a.C. (vaccini, caprini e ovini freschi e stagionati) dimostrando come il gusto dell’epoca fosse rivolto ai formaggi ottenuti con il caglio di lepre o capretto, anziché di agnello. Agli Etruschi e ai Romani, invece, si deve il perfezionamento dell’uso di coagulanti di tipo vegetale, come il fiore di cardo o il latte di fico e le loro tecniche di applicazione. Il cardo selvatico veniva anticamente usato per ottenere un caglio vegetale. La […]

Leggi tutto »
“Lazio prezioso”: vino e gastronomia per il rilancio del territorio

“Lazio prezioso”: vino e gastronomia per il rilancio del territorio

Scoprire il mondo produttivo del food&wine, attraverso l’assaggio e il racconto diretto dei suoi protagonisti, che per la prima volta fanno rete per promuovere al pubblico cosmopolita di Roma le eccellenze del paniere agroalimentare regionale, a partire dal vino. È un esordio nel segno della cultura e del gioco di squadra quello di Lazio Prezioso, che si prepara a debuttare per la sua prima edizione sabato 26 maggio presso l’hotel Westin Excelsior (via Vittorio Veneto, 125). Nata con l’obiettivo di mettere insieme le mille diversità regionali, esaltandone le più autentiche espressioni territoriali, la manifestazione targata Cucina & Vini sarà infatti […]

Leggi tutto »