Coronavirus: per i ristoratori, il brand del vino è sempre più importante

Coronavirus: per i ristoratori, il brand del vino è sempre più importante

Nella scelta dei vini, in particolare quelli di alta qualità (fine wines), il brand – in particolare delle aziende “storiche” che da più tempo operano sul mercato – è rimasto in tempi di pandemia uno dei principali criteri di scelta da parte dei ristoratori nella formulazione della propria offerta in wine list (lo pensa l’84% degli intervistati), prima ancora dei premi sulle guide (63%) o della denominazione nota/famosa (52%). E’ quanto emerge da una ricerca di Nomisma Wine Monitor per I Grandi Marchi sul mercato nazionale e i cui risultati definitivi saranno presentati – Covid permettendo – tra fine anno […]

Leggi tutto »
Vino italiano nel mondo: un premio a Burton Anderson

Vino italiano nel mondo: un premio a Burton Anderson

Ha reso il made in Italy enoico famoso fuori dai confini nazionali e con il suo primo libro scritto agli inizi degli anni Ottanta, Vino. The Wines & Winemakers of Italy, ha dato un contributo notevole alla divulgazione del vino italiano nel mondo, facendone conoscere l’originalità, le potenzialità e le eccellenze territoriali. E’ questa in sintesi la motivazione alla base del premio che l’Istituto del Vino Italiano di Qualità Grandi Marchi ha consegnato oggi al giornalista americano Burton Anderson, nel corso dell’evento organizzato a Palazzo Antinori a Firenze. Un prestigioso riconoscimento assegnato alla presenza del presidente IGM, Piero Mastroberardino, del […]

Leggi tutto »
Vini e vitigni in italiano e cinese: il dizionario al Vinitaly

Vini e vitigni in italiano e cinese: il dizionario al Vinitaly

Presentato al Vinitaly il primo Dizionario dei Vini e Vitigni d’Italia in duplice lingua, italiano e cinese. La pubblicazione nasce da una collaborazione tra Gambero Rosso e l’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano, che è stato il perno del gruppo di lavoro costituito dai Dipartimenti di Scienze della Mediazione Linguistica e di Studi Interculturali, di Scienze per gli Alimenti, la Nutrizione, l’Ambiente e di Scienze Agrarie e Ambientali – Produzione, Territorio, Agroenergia, dal Contemporary Asia Research Centre del nostro Ateneo, e dall’Università Normale del Liaoning.   Oltre 1.200 voci Il Dizionario, in versione cartacea e presto anche in versione […]

Leggi tutto »
Vino nel mondo: l’Italia tra i campioni dell’export

Vino nel mondo: l’Italia tra i campioni dell’export

Con oltre sei miliardi di vendite all’estero, l’Italia detiene un quinto di tutte le esportazioni mondiali del settore. Siamo inoltre il terzo mercato al mondo per consumi, con oltre 21 milioni di ettolitri all’anno. E anche il fatturato 2017 del settore è cresciuto del 2,7% fino a raggiungere quota 11,3 miliardi di euro. Nel 2018 l’export del vino italiano sta crescendo di un ulteriore 3,4%: gli spumanti sono il segmento trainante (+10%), grazie soprattutto alle buone performance del Prosecco.   Le elaborazioni dell’Ismea Le elaborazioni dell’Ismea su dati Istat per tutto il 2017 confermano la buona salute dell’export vinicolo italiano. […]

Leggi tutto »
Mattarella: “al vino italiano servono mercati aperti”

Mattarella: “al vino italiano servono mercati aperti”

di Sergio Mattarella*   Rivolgo a tutti un saluto molto cordiale e vorrei esprimere un augurio al nuovo Rettore della Luiss. Ringrazio i relatori. Abbiamo ascoltato considerazioni che sono state proposte sul piano storico, su quello letterario, culturale, di costume, economico, giuridico. Tutti questi aspetti manifestano quanto il vino italiano costituisca un’eccellenza che non è soltanto frutto della natura e della condizione privilegiata – sotto questo profilo – del nostro Paese, ma è frutto di una grande capacità degli operatori, di una grande comunità di operatori, di professionalità di alto valore apprezzato in tutto il mondo. Tutto ciò richiede conoscenza […]

Leggi tutto »
Vinitaly 2017: sempre più internazionale il business del vino

Vinitaly 2017: sempre più internazionale il business del vino

Dopo quattro giorni di business e promozione per il mondo vitivinicolo, il 51° Vinitaly chiude a Verona registrando 128mila presenze da 142 nazioni. In crescita l’internazionalità del salone che quest’anno ha visto aumentare i top buyer stranieri accreditati che toccano quota 30.200 (+8% sul 2016), sul totale dei 48mila visitatori esteri. Un risultato ottenuto grazie agli investimenti nell’incoming da parte di Veronafiere, in collaborazione con il ministero dello Sviluppo Economico e ICE-Agenzia.   Tra business e fuori salone “Vinitaly 2017, che abbiamo simbolicamente battezzato come edizione “50+1” – commenta il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese – rappresenta il primo e concreto […]

Leggi tutto »