This Is Food: va in scena la food culture metropolitana

A Roma, il 28 e il 29 maggio, This Is Food mette in mostra la nuova food culture metropolitana, raccontando approcci e punti di vista differenti, che si incontrano e confrontano in un progetto Snob Production, realizzato con Officine Farneto.

 

Protagonisti di This is Food 2016

Ristoranti e bistrot, chef e pasticceri, street food e gelati, cucina pop e gastronomia gourmet: tanti i protagonisti di questa edizione. Banco, un fast food al naturale; Casa del Cremolato goloso tempio di gelati e cremolati; Coffee Pot, con il suo menù fusion nippo-coreano; Coromandel raffinato bistrot in cui tutto è fatto in casa; Cups-Testaccio Market, la declinazione street della cucina stellata di Chef Cristina Bowerman; Don, con le sue fumanti pizze fritte alla napoletana; Downing Square, un Tartare Bar di qualità, presentato in anteprima; Galbi, il primo barbecue coreano della Capitale; Osteria Mavi, sperimentazione in cucina e nella miscelazione; Naturale, con le sue fresche ricette e prodotti da aziende agricole del territorio; ZUM, regno del Tiramisù; Retrobottega, Laboratorio Gastronomico innovativo; Santi Sebastiano e Valentino, forno e ristorante in cui il pane è vero protagonista; So What!?!, ristorante vegano creativo quanto informale e Tigelleria Romana, format interamente dedicato alle tigelle e allo gnocco fritto.

 

Pizza d’autore e show cooking

Per la prima volta a This Is Food arriva anche la pizza d’autore, con un inedito show cooking, che vedrà confrontarsi ai forni e ai fornelli, uno dei più grandi pizzaioli napoletani, Gino Sorbillo, e due degli chef più talentuosi e creativi della scena ristorativa contemporanea – Roy Caceres di “Metamorfosi” e Giulio Terrinoni di “Per Me” – che daranno vita insieme ad inedite variazioni sul tema pizza.

 

…e bollicine

Altro contenuto di questa nuova edizione dell’evento, è lo spazio riservato alle bollicine del Lazio, in cui degustare alcuni dei migliori vini spumanti prodotti sul territorio regionale. Andrea Dolciotti di Pigneto 1870 e UGO, Gian Luca Forino di La Portineria, Nicola Delfino di Benito al Ghetto e Micaela Di Cola – MickyChef, prepareranno dal vivo nuovi piatti abbinati a freschi calici di bollicine. Un progetto in collaborazione con Regione Lazio ed Arsial.

 

Incubatore di nuovi progetti

A This Is Food torna anche Container, il contest dedicato a nuovi progetti e start up di giovani appassionati e futuri imprenditori. Selezionati da ristoratori, come Gino Sorbillo e Vincenzo Mancino di Proloco DOL, esperti in comunicazione, come Vincenzo Pagano e Laurenzi Consulting, e chef, come Roy Caceres e Giulio Terrinoni, i partecipanti hanno la possibilità di allestire un “pop up restaurant” in un Container industriale di acciaio, per sfidarsi sul campo, di fronte a migliaia di persone.

 

Le attività per grandi e piccini

La Kids Area, con lezioni di cucina per bambini e genitori a cura di Les Chefs Blancs, e diversi panel e workshop per esplorare alcuni dei temi più importanti e attuali nel mondo del food. Presentato da Moovenda, il panel “Food & The City – 1001 (o forse un pò meno) storie su come il mondo del food incontra, giorno dopo giorno, la tecnologia”. Presentato da Foodies Roma, il workshop “This Is Instagram”, incentrato sull’utilizzo di Instagram nella comunicazione contemporanea della nuova food culture e il panel. Infine, “Uno lo mangi, uno lo bevi: Gnam! + Cocktails”, a cura di B Comics e Studio Pilar, che presenteranno a This Is Food 2016 le loro nuove produzioni, fresche di stampa.

E poi tanta musica, con una lunga staffetta di Dj in consolle che, dal mattino fino a sera: Dj Efee, Emiliano Cataldo, Soul Kitchen, Bob Corsi, Soul Food, Alex Paletta, Marco Folco, Trick Babe, Mr Moto ed altri ancora.